Gravissima disabilità - Misura B1

Obiettivo della misura

Promozione del benessere e della qualità di vita della persona in condizione di gravissima disabilità assistita al proprio domicilio.

 

Beneficiari

Sono destinatarie della presente misura persone di qualsiasi età in condizione di gravissima disabilità assistite al proprio domicilio, in possesso dei seguenti requisiti:

• beneficiarie dell’indennità di accompagnamento oppure definite non autosufficienti
• residenti in Lombardia;
• con ISEE socio sanitario fino a 50.000,00 € (per adulti e anziani) o ISEE ordinario fino a 65.000,00 € (per minori).

Inoltre è necessaria la presenza di almeno una delle condizioni sotto riportate la cui gravità ed entità deve i soddisfare i criteri della normativa vigente:

a. persone in condizione di coma, stato vegetativo oppure in stato di minima coscienza;
b. persone dipendenti da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa;
c. persone con grave o gravissimo stato di demenza;
d. persone con lesioni spinali tra C0/C5, di qualsiasi natura;
e. persone con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare;
f. persone con deprivazione sensoriale complessa intesa come compresenza di minorazione visiva totale o con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore e ipoacusia;
g. persone con gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico;
h. persone con diagnosi di ritardo mentale grave o profondo;
i. ogni altra persona in condizione di dipendenza vitale che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psicofisiche.

Tipologia e caratteristiche della misura

La misura prevede l’erogazione di contributi economici mensili (buono) e di prestazioni /servizi in (voucher socio-sanitario) erogati da ATS previa verifica, valutazione multidimensionale e stesura del progetto individuale da parte dell’ASST di riferimento.

L’erogazione dei Buoni mensili, va da un livello base di 650 euro fino ad un massimo di 1300 euro. L’importo del buono varia in base alla tipologia di bisogno e alla presenza o meno di personale d’assistenza regolarmente impiegato.

Per i beneficiari in Misura B1 di età compresa tra i 18 e i 64 anni che intendono realizzare un progetto di vita indipendente, che hanno un ISEE sociosanitario inferiore a €30.000,00 e si trovino senza il supporto del caregiver familiare ma con l’ausilio di un assistente familiare autonomamente scelto e regolarmente assunto, oltre al buono Misura B1 è previsto l’assegno di autonomia. Si tratta di una quota aggiuntiva fino a un massimo di 800 euro riconosciuta al beneficiario che attiva una progettualità di vita indipendente per contribuire alle spese sostenute per il personale di assistenza regolarmente assunto.

Voucher SOCIOSANITARIO

Si tratta di un titolo d'acquisto, non in denaro, che può essere utilizzato esclusivamente per acquistare prestazioni di assistenza sociosanitaria da parte di Enti Erogatori accreditati e a contratto con l'ATS. Con la DGR 6003/2022 Regione Lombardia ha rimodulato il Voucher sociosanitario gravissima disabilità ed ha introdotto il Voucher sociosanitario Autismo.

Tipologie di Voucher SOCIOSANITARIO

  • Voucher sociosanitario a favore di persone adulte/anziane:
  • 250,00 €   a cui corrispondono il n° interventi/ore (range7-12) forniti dalla figura professionale come indicati nel Progetto Individuale formulato dalla ASST;
  • 460,00 € a cui corrispondono il n° interventi/ore (range13-18) forniti dalla figura professionale come indicati nel Progetto Individuale formulato dalla ASST.
  • Voucher sociosanitario a favore di minori:
  • 350,00 €  a cui corrispondono il n° interventi/ore (range10-14) forniti dalla figura professionale come indicati nel Progetto Individuale formulato dalla ASST;
  • 600,00 €  a cui corrispondono il n° interventi/ore (range15-22) e forniti dalla figura professionale come indicati nel Progetto Individuale formulato dalla ASST.

 

  • Voucher sociosanitario ad alto profilo a favore delle persone con disabilità gravissime che presentano bisogni di particolare intensità in quanto dipendenti da tecnologia assistiva:
  • ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (minimo 16 ore/die) e/o
  • alimentazione solo parenterale attraverso catetere venoso centrale
    e/o
  • situazioni di particolare gravità e di intensità, con necessità di assistenza continuativa e motivata e valutata dalla ASST del valore di 1.650,00 €.

 

Voucher AUTISMO

Si tratta di uno specifico titolo sperimentale a favore delle persone con gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico ascritta al livello 3 della classificazione del DSM-5.

Il Voucher Autismo si inserisce nel quadro degli interventi attivati al fine di sostenere la permanenza al domicilio e nel proprio contesto di vita delle persone con disabilità gravissima.

Nel dettaglio, sono previsti n. 5 livelli di voucher con la relativa indicazione del numero medio dei trattamenti settimanali.

Il percorso relativo al Voucher Autismo segue le medesime modalità operative attivate dalle ASST per l’erogazione del voucher sociosanitario Misura B1.

Modalità di accesso

 

Le domande potranno essere presentate alla ASST territorialmente competente dal 1 gennaio al 31/12/2022 (dgr n 6574 del 30/06/2022). Il contributo viene riconosciuto dal primo giorno del mese successivo a quello di valutazione.

Informazioni e contatti

Maggiori informazioni possono essere ricercate sul sito di ATS Brescia al seguente indirizzo: https://www.ats-brescia.it/regione-lombardia-sostiene-le-persone-con-gravi-gravissime-disabilita-e-le-famiglie-con-componenti-fragili


N.B. si ricorda che la normativa che regolamenta la Misura B1 viene aggiornata annualmente secondo le indicazioni ministeriali e regionali.

 

Ultimo aggiornamento: 28/09/2022