Sede Legale e Organi dell'Agenzia

La sede legale dell'Agenzia di Tutela della Salute di Brescia
Viale Duca degli Abruzzi, 15 - 25124 Brescia
Tel. 030.38381 Fax 030.3838233
Codice Fiscale e Partita IVA: 03775430980

 

Con la L.R. 11 agosto 2015 n. 23 e le successive L.R. 22 dicembre 2015 n. 41 e L.R. n. 15 del 29 giugno 2016, è stata approvata e aggiornata la riforma sanitaria che ha dato avvio al percorso di evoluzione del Servizio Sociosanitario Lombardo (SSL) che ha previsto l’istituzione dei nuovi Enti: Agenzie di Tutela della Salute (ATS) in sostituzione delle Aziende Sanitarie Locali ed Aziende Socio Sanitarie Territoriali (ASST) in sostituzione delle Aziende Ospedaliere. La trasformazione da “Azienda” ad “Agenzia” ha contribuito a confermare la separazione tra gli enti titolari delle funzioni di programmazione, acquisto e controllo (ATS) e quelli preposti alla erogazione di prestazioni (ASST). Sono state infatti ridisegnate le funzioni e le competenze della Regione e degli altri enti del Sistema Sociosanitario lombardo al fine di: rispondere con maggior efficacia ai nuovi bisogni sanitari e sociosanitari della popolazione (presa in carico del paziente fragile) attraverso l’integrazione dei servizi; razionalizzare la spesa; rafforzare i controlli favorendo l’integrazione delle politiche sanitarie e sociosanitarie con quelle sociali.

Con la Legge n. 23/2015 la Regione ha inteso far evolvere le capacità del sistema sanitario regionale sviluppate nell’ambito ospedaliero anche all’assistenza territoriale, superando alcune frammentazioni esistenti ed evitando la potenziale interruzione nei percorsi di cura. In tale contesto è stata costituita con DGR n. X/4468 del 10.12.2015, l’Agenzia di Tutela della Salute (ATS) di Brescia, che nel rispetto delle linee guida regionali di cui alla DGR n. XI/6278 del 11.04.2022, attraverso il presente Piano di Organizzazione Aziendale Strategico (POAS), definisce, nell’ambito della autonomia organizzativa e gestionale che le appartiene, il proprio assetto organizzativo e le relative modalità di funzionamento, al fine di realizzare gli obiettivi strategici definiti dalla Regione.

La specificità del modello lombardo, come delineato dalla L.R. n. 23/2015, ha fatto sì che il medesimo atto legislativo – a seguito delle modifiche introdotte dalla L.R. n. 41/2015 – esplicitasse il carattere sperimentale del nuovo assetto organizzativo, per il periodo di cinque anni, al termine del quale la Regione, in collaborazione con il Ministero della Salute, avrebbe valutato i risultati della sperimentazione. Il Ministero della Salute ha dunque valutato gli esiti ed ha formulato puntuali indicazioni - finalizzate a riallineare il sistema sociosanitario lombardo al dettato normativo statale, con particolare riguardo alle disposizioni di principio contenute nel D.Lgs. n. 502/1992 – sulla base delle quali è stata emanata la L.R. n. 22 del 14 dicembre 2021 avente ad oggetto “Modifiche al Titolo I e al Titolo VII della legge regionale 30 dicembre 2009 n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità)”.

La nuova legge – che si fonda, tra gli altri, sui principi cardine: dell’approccio “one health” (salute globale) e dell’equivalenza e integrazione all’interno del sistema sanitario regionale dell’offerta sanitaria e sociosanitaria delle Strutture Pubbliche e delle Strutture Private accreditate – porta a compimento il principio di separazione sopra enunciato. Ed è proprio in tale contesto che:

  • il governo dell’assistenza primaria e del relativo convenzionamento, già facenti capo al Dipartimento Cure Primarie delle ATS vengono trasferiti alle ASST, mantenendo, tuttavia, ATS il coordinamento dell’attività necessaria per la stesura e la sottoscrizione – unitamente alle ASST di riferimento – degli accordi con gli MMG ed i PLS; ciò al fine di assicurare omogeneità sul territorio di riferimento;
  • il Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria delle ATS dovrà coordinarsi con i neo istituiti Dipartimenti Funzionali di Prevenzione delle ASST affinché questi ultimi perseguano il raggiungimento degli obiettivi strategici e operativi definiti nell’ambito della programmazione di ATS (es. vaccinazioni, screening, promozione della salute…).

L'organizzazione di ATS è definita con il Piano di Organizzazione Aziendale Strategico (POAS) ed approvato da Regione Lombardia con DGR XIi-6809 del 02.08.2022. Il Piano troverà piena operatività con la gradualità definita dal cronoprogramma di attivazione delle nuove strutture organizzative.

Il Piano ha valenza triennale ed è rivedibile annualmente, qualora subentrino esigenze o modificazioni particolari. Contiene il modello organizzativo che l’Agenzia adotta, le regole e le strategie di organizzazione interna finalizzate all’ottimizzazione del proprio funzionamento, alla appropriatezza delle prestazioni erogate dai numerosi soggetti pubblici e privati, nonché le azioni per il miglioramento dell’efficienza ed efficacia dei livelli produttivi.

 

Organi dell’Agenzia

Sono organi dell’ATS il Direttore Generale, il Collegio Sindacale e il Collegio di Direzione.

 

Direttore Generale Dott. Claudio Vito Sileo

è il rappresentante legale dell’Agenzia, è responsabile della gestione complessiva della stessa. Egli nomina i Direttori Amministrativo, Sanitario e Sociosanitario tra gli elenchi degli idonei predisposti in conformità alle specifiche disposizioni regionali. Nomina i dirigenti delle strutture operative, che rispondono di funzioni proprie e/o attribuite attraverso specifiche deleghe. Esercita i poteri organizzativi e gestionali attribuiti dalle leggi, assicura la programmazione delle attività e risponde dei risultati, anche in termini di corretta ed economica gestione delle risorse assegnate, di imparzialità, trasparenza e buon andamento dell'azione amministrativa.

Segreteria Direzione Generale

Sede: Viale Duca degli Abruzzi, 15 - 25124 Brescia
Email: direzionegenerale@ats-brescia.it | Tel: 030.3838251

 

Il Collegio Sindacale

Il Collegio Sindacale, organo di controllo, è nominato dal Direttore Generale nella composizione e per la durata prevista dalla vigenti disposizioni legislative. In particolare, svolge le seguenti funzioni:

  • vigila sull'osservanza delle disposizioni di legge;
  • verifica la regolarità amministrativa e contabile;
  • vigila sulla gestione economica, finanziaria e patrimoniale;
  • esamina ed esprime le proprie valutazioni ed i pareri sul Bilancio di Esercizio, sul Bilancio di Previsione e sulle certificazioni trimestrali;
  • accerta la regolare tenuta della contabilità ed effettua periodicamente verifica di cassa;
  • riferisce almeno trimestralmente alla Regione, anche su richiesta di quest’ultima, sui risultati del riscontro eseguito e trasmette periodicamente (e comunque con cadenza almeno semestrale) una relazione sull’andamento dell’attività dell’Agenzia alla Conferenza dei Sindaci.

L'attuale Collegio Sindacale è stato nominato con Decreto D.G. n.529 del 14/09/2022.

Le ulteriori informazioni richieste dall'articolo 15 del d.lgs. n. 33 /2013 sono pubblicate nella Sezione Consulenti e Collaboratori.

 

Il Collegio di Direzione

Il Collegio di Direzione è un organo dell’Agenzia con la funzione di coadiuvare e supportare la Direzione Strategica nell’esercizio della funzione di governo; ha funzioni consultive e propositive. In particolare il Direttore Generale si avvale del Collegio di Direzione per il governo delle attività tecnico sanitarie e di quelle ad alta integrazione sanitaria; per la formulazione dei programmi formativi, delle soluzioni organizzative per l’attuazione dell’attività libero professionale e per la valutazione dei risultati rispetto agli obiettivi; per il coordinamento dell’attività interdipartimentale; per l’organizzazione, lo sviluppo dei servizi e l’utilizzo delle risorse umane in attuazione del modello dipartimentale. Assolve le funzioni previste per la nomina dei componenti di alcune commissioni di concorso. La specifica disciplina in ordine alla composizione, alle competenze ed ai criteri di funzionamento del Collegio di Direzione è normata con il Regolamento formalizzato con Decreto DG n. 658 del 10.11.2022, che recepisce anche le disposizioni regionali adottate in attuazione della L.R. 33/2009 e s.m.i. e del d.lgs. 502/1992 e s.m.i. 

 

La Direzione Strategica

La Direzione Strategica dell'Agenzia è assicurata, oltre che dal Direttore Generale, dai Direttori Amministrativo, Sanitario e Sociosanitario, garantendo unitarietà d'azione ed integrato approccio alle diverse problematiche.

 

Direttore Amministrativo Dott.ssa Sara Cagliani

Segreteria Direzione Amministrativa

Sede: Viale Duca degli Abruzzi, 15 – 25124 Brescia
E-mail: direzioneamministrativa@ats-brescia.it | Tel: 030.3839192

 

Direttore Sanitario Dott.ssa Laura Emilia Lanfredini

Segreteria Direzione Sanitaria

Sede: Viale Duca degli Abruzzi, 15 - 25124 Brescia
E-mail: direzionesanitaria@ats-brescia.it | Tel: 030.3838441

 

Direttore Sociosanitario Dott.ssa Jolanda Bisceglia

Segreteria Direzione Sociosanitaria

Sede: Viale Duca degli Abruzzi, 15 – 25124 Brescia
E-mail: direzionesociosanitaria@ats-brescia.it | Tel: 030.3838404

Ultimo aggiornamento: 04/01/2023