PROCEDURA PER L’UTILIZZO DEI TEST ANTIGENICI RAPIDI EXTRA SSR

La DGR n. XI/3777 del 3 novembre 2020 fornisce, con l’allegato “Utilizzo di test antigenici (rapid diagnostics test Ag-RDTs – tampone nasofaringeo)”, le indicazioni per l’utilizzo dei test antigenici rapidi in ambito extra SSR/solventi.

La delibera prevede che la decisione di avviare l’effettuazione dei test antigenici rapidi in forma privatistica, consentita nell’ambito di attività produttive, ambulatori e farmacie, vada comunicata alla ATS competente per territorio, anticipatamente al suo avvio, secondo flussi e modalità definiti dalle singole ATS e comunicati dalle stesse sui propri siti istituzionali entro 15 giorni dall’emanazione dell’atto.

Si sottolinea che i test antigenici non sono test di autodiagnosi, ma strumenti complementari nell’ambito di un percorso diagnostico che consideri gli aspetti clinici, ancorché sfumati, e di esposizione epidemiologica.

“La decisione di effettuare il test antigenico, pertanto, è conseguente ad una valutazione medica, in relazione al quadro sintomatologico ed alla esposizione al contagio.”

 

Documentazione utile:

FAQ

Procedura Test rapidi 

Comunicazione avvio attività (formato ODT)

Consenso e attestazione esito (formato ODT)

Mainf - segnalazioni

Nota Regionale del 5/11/2020 - nota per flussi - file per raccolta dati utenti

DGR 3777 del 03/11/20 - Disposizioni relative all'utilizzo di test antigenici per la sorveglianza COVID-19