Indicatore di tempestività dei pagamenti

L'ATS di Brescia assicura, in conformità alle specifiche indicazioni regionali in materia, che il pagamento ai propri fornitori avvenga entro 60 giorni dal ricevimento della fattura.

Agli erogatori sanitari e socio sanitari vengono garantiti, per le prestazioni rese ai cittadini, acconti mensili in conformità alle indicazioni regionali.

L'ammontare complessivo dello stock di debiti commerciali residui scaduti e non pagati al 31.12.2020 è pari a zero. Rispetto al Report della PCC denominato "Riepilogo del debito scaduto e non pagato elaborato da PCC", eventuali lievi disallineamenti si riferiscono principalmente a documenti scaduti non liquidabili in quanto in attesa dei correlati adempimenti normativi (es. validazione regionale) oppure in contenzioso, per i quali sono in corso verifiche contabili per la successiva sistemazione in PCC.

La presente comunicazione si riferisce anche alle posizioni residue dell'ex ASL Brescia incorporata nell'ATS di Brescia.

 

Indicatore di tempestività dei pagamenti

 

  • Anno 2021

    • II trimestre: -24,28 (1) PDF

    • I Trimestre: -32,53 (1) PDF
       

  • Anno 2020: -26,73 (1)  PDF

    • IV Trimestre: -27,42 (1) PDF

    • III Trimestre: -21,14 (1) PDF

    • II Trimestre: -33,57 (1) PDF

    • I Trimestre: -26,32 (1) PDF
       

  • Anno 2019: -21,46 (1)  PDF

    • IV Trimestre: -21,57 (1) PDF

    • III Trimestre: -20,42 (1) PDF

    • II Trimestre: -13,49 (1) PDF

    • I Trimestre: -32,20 (1) PDF
       

  • Anno 2018: -8,21 (1)  PDF

    • IV Trimestre: -8,14 (1) PDF

    • III Trimestre: -10,20 (1) PDF

    • II Trimestre: -6,89 (1) PDF

    • I Trimestre: -7,63 (1) PDF
       

  • Anno 2017: -7,45 (1 PDF

    • IV Trimestre: -7,20 (1) PDF

    • III Trimestre: -10,03 (1) PDF

    • II Trimestre: -7,51 (1) PDF

    • I Trimestre: -5,41 (1) PDF
       

  • Anno 2016: - 6,18 (1)  PDF

    • IV Trimestre: -5,13 (1) PDF

    • III Trimestre: -6,37 (1) PDF

    • II Trimestre: -6,44 (1) PDF

    • I Trimestre: -6,76 (1) PDF

(1) Norme di riferimento: Art. 33, comma 1, decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 (così come modificato dal decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89); Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 22 settembre 2014.

Numeratore: Somma dell’importo di ciascuna fattura, pagata nel periodo di riferimento, rispettivamente moltiplicato per il n. gg intercorrenti tra la data di scadenza della fattura e la data di pagamento al fornitore.

Denominatore: Somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.