Indicazioni per casi positivi e contatti stretti

 

SE SEI UN CASO POSITIVO

Devi rimanere a casa in isolamento per almeno 14 giorni dall’inizio dei sintomi o, se non hai sintomi, dalla data di effettuazione del tampone. Informa il tuo Medico di Medicina Generale/Pediatra di Libera Scelta (MMG/PLS) della positività ed aggiornalo in caso di comparsa/variazione dei sintomi.

Al termine dei 14 giorni, dopo almeno 3 giorni senza sintomi, il tuo MMG/PLS potrà richiedere un tampone di controllo. Se negativo, il tuo periodo di isolamento sarà terminato. Se positivo, potrai ripetere un tampone dopo una settimana. Se anche questo tampone sarà positivo, il tuo periodo di isolamento avrà comunque termine dopo almeno 21 giorni dall’esordio dei sintomi (o dall’esecuzione del tampone, se asintomatico) di cui almeno 7 senza sintomi.

Ti informiamo che il tuo nominativo verrà inserito negli elenchi a disposizione della Prefettura e delle Forze dell’Ordine per i controlli di competenza.

 

SE SEI UN CONTATTO DI UN CASO POSITIVO

Stai a casa in quarantena per 14 giorni dall’ultimo contatto con il caso e informa il tuo MMG/PLS, che valuterà l’opportunità di effettuare il tampone.

Se compaiono sintomi durante la quarantena, contatta immediatamente il tuo MMG/PLS.

Durante il periodo di quarantena hai diritto al certificato medico (cod. V29) emesso dal MMG.

In alternativa, in assenza di sintomi e in accordo con il datore di lavoro, puoi usufruire del lavoro agile (smart working).

Ti informiamo che il tuo nominativo verrà inserito negli elenchi a disposizione del Sindaco per i controlli di competenza.

 

RACCOMANDAZIONI PRATICHE SULL’ISOLAMENTO E LA QUARANTENA

  • casi e contatti devono rimanere a casa con divieto assoluto di mobilità e di rapporti sociali
  • il caso dovrà avere una stanza dedicata e, se possibile, un bagno dedicato
  • i contatti devono rispettare le misure di distanziamento fisico tenendo una distanza di almeno 2 metri dagli altri conviventi
  • in caso di insorgenza di sintomi, i contatti devono isolarsi immediatamente e consultare il medico
  • casi e contatti devono utilizzare la mascherina nel passaggio in aree comuni (es. corridoio)
  • seguire le norme igieniche di lavaggio delle mani e degli ambienti comuni
  • garantire il ricambio dell’aria nelle stanze
  • soffiare il naso con fazzoletti monouso da smaltire subito
  • tossire/starnutire nella piega del gomito
  • evitare di strofinarsi gli occhi con le mani
  • evitare di mettersi le mani in bocca