Tempi di attesa prestazioni ambulatoriali

Per tempo di attesa delle prestazioni di specialistica ambulatoriale si intende il periodo che intercorre tra la data di prenotazione e la data di effettuazione delle prestazioni stesse. Regione Lombardia ha definito i criteri per il monitoraggio dei tempi di attesa, stabilendo mensilmente una giornata campione in cui le Strutture Erogatrici effettuano la rilevazione dei tempi d'attesa di un set di visite, prestazioni ambulatoriali e di ricovero di maggior criticità e significatività.

In questa sezione è disponibile per il cittadino la sintesi di tale monitoraggio, che fa riferimento alle prestazioni ambulatoriali di “primo accesso”. Sono pertanto escluse le visite e le prestazioni strumentali di controllo, gli screening, gli esami di monitoraggio o le prestazioni comprese in percorsi diagnostici complessi.

L’accesso alle prestazioni avviene, secondo la normativa, con tempistiche definite dal prescrittore, in base alla valutazione clinica, all’interno di classi di priorità di seguito descritte. Qualora il prescrittore non compili il campo relativo alla classe di priorità, la prestazione ricade, per implicita volontà del prescrittore stesso, nella classe di priorità P.

Le classi di priorità per le prestazioni di specialistica ambulatoriale sono le seguenti:

  • U = urgenza differibile - entro 72 ore
    prestazioni la cui tempestiva esecuzione condiziona in un arco di tempo molto breve la prognosi del paziente o influenza marcatamente il dolore, la disfunzione o la disabilità. Devono essere prenotate entro le 48 ore dalla data di prescrizione.
  • B = Breve - entro 10 giorni
    prestazioni la cui tempestiva esecuzione condiziona in un arco di tempo breve la prognosi del paziente o influenza marcatamente il dolore, la disfunzione o la disabilità.
  • D = Differibile - entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per le prestazioni strumentali
    prestazioni la cui tempestiva esecuzione non condiziona a breve la prognosi del paziente
  • P = Programmata - da erogarsi in un arco temporale maggiore e comunque entro le tempistiche indicate dal prescrittore
    prestazioni che possono essere programmate in un maggiore arco di tempo in quanto l’attesa non influenza la prognosi, il dolore, la disfunzione, la disabilità.

L’informazione pubblicata si riferisce al tempo medio di attesa fornito dalle Strutture per l’erogazione delle prestazioni che rientrano nel monitoraggio mensile di Regione Lombardia. L’aggiornamento dei dati avviene mensilmente da parte di ATS.

Tali tempi hanno lo scopo di fornire un’indicazione generale di orientamento per i cittadini nella scelta della struttura ove eseguire una prestazione nel tempo il più possibile consono alle proprie esigenze. Al fine di conoscere le date effettivamente disponibili in tempo reale, il Sistema Informativo Socio Sanitario (SISS) lombardo mette a disposizione i seguenti canali e i servizi di prenotazione online.

È importante sapere che:

  • la prenotazione deve essere effettuata solo dopo che il medico abbia effettuato la prescrizione dell'esame, definendo sulla ricetta il quesito diagnostico e la priorità dell’accesso;
  • non si può prenotare la medesima prestazione in Strutture diverse; in caso non sia possibile effettuare la prestazione nella data concordata è necessario comunicarlo tempestivamente alla Struttura dove è stata effettuata la prenotazione, oppure informare il call center, al fine di consentire ad un altro utente di usufruire del posto liberatosi in agenda;
  • la preferenza di un ambulatorio, luogo e data, può comportare maggiore attesa;
  • non è consentita la prenotazione presso più Strutture per la medesima prestazione;
  • nel caso di mancato ritiro dei referti delle prestazioni effettuate col Servizio Sanitario Regionale, l’utente è tenuto al pagamento dell’intera prestazione, anche se esente, tranne nel caso in cui abbia consultato il referto in oggetto dal proprio FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico);
  • le Strutture hanno l’obbligo di mantenere costantemente aperte le agende di prenotazione.
Ultima modifica: 20/04/2018