Laboratorio Brescia: Legionella Pneumophila - Quale ruolo nelle epidemie di polmoniti?

Presentazione

La legionellosi è una malattia infettiva ad elevata letalità, causata da batteri che colonizzano gli ambienti acquatici naturali ed artificiali, in particolare i sistemi periferici di distribuzione dell’acqua calda in strutture ospedaliere, termali e turistico ricettive. La maggior parte dei casi di legionellosi sono casi sporadici tuttavia, talvolta si verificano epidemie di legionellosi che richiamano l’attenzione dei media e dei cittadini su questa malattia ancora relativamente poco conosciuta. In ambito Regionale, di recente, si sono verificati degli episodi epidemici (Bresso, Cazzago S.M. e Bassa Bresciana Orientale) legati verosimilmente a cause ambientali, e/o di contaminazione delle reti idriche di difficile approccio epidemiologico, clinico e di gestione del rischio e con particolari risvolti mediatici legati alla complessità della comunicazione del rischio alla popolazione generale. I valori di legionellosi, in trend crescente negli anni, sono influenzati da una combinazione di fattori tra cui la maggiore sensibilità diagnostica (maggiore sensibilità dei clinici e maggiore ricorso al test) ed un aumento di suscettibilità della popolazione. La presenza di un serbatoio ambientale molto ampio rende impossibile l’eliminazione di Legionella restano quindi validi gli obiettivi della sorveglianza tesi al contenimento del rischio, prevedendo differenti requisiti per i diversi contesti come raccomandato dalle Linee Guida dell’Accordo Stato Regioni del 7 maggio 2015 per la sorveglianza e il controllo della Legionellosi.
Nel 2018, nel territorio di competenza di ATS Brescia e Valpadana sono stati segnalati 880 casi di polmoniti comunitaria per milione di abitanti di cui 67 sono stati individuati come legionellosi. Per nostra conoscenza e dall’analisi della letteratura scientifica non è mai stata descritta un’epidemia comunitaria causata da sierogruppi di Legionella pneumophila diversi dall’uno. In Italia si sono verificati cluster di legionellosi in ambito ospedaliero dovuti (ad es. a sierogruppo 6) e in letteratura ne sono stati descritti altri causati da altri sierogruppi ma sempre in ambito nosocomiale. È cruciale conoscere e divulgare le esperienze di controllo e prevenzione della malattia, in un’ottica di confronto continuo ed arricchimento dei reciproci patrimoni culturali e di competenze.

     ATTI DEL CONVEGNO - LABORATORIO BRESCIA - Legionella pneumophila -
Quale ruolo nelle epidemie di polmoniti?

Arnaldo Caruso
Roberto Stellini
Fulgenzio Ferri
Marino Faccini
Antonio Piro
Fabrizio Speziani
Michele Magoni
Danilo Cereda
Cristina Somenzi
Diego Rodolfi
Daria Barberis
Maria Luisa Ricci
Daria Scarpato
Alessandro Corsini

Ultima modifica: 14/12/2018