Nati per leggere - Nati per la musica

L’evidenza scientifica dimostra che i primi anni di vita sono fondamentali per la salute e lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

La lettura ad alta voce ai bambini è, fin dalla più tenera età, un’attività molto coinvolgente per genitori e figli, che rafforza la relazione adulto-bambino e sviluppa le capacità cognitivo-emotive del bambino.

Anche la musica è una buona pratica che, se attuata precocemente e con continuità, sostiene la crescita dei bambini. Dal punto di vista cognitivo, la musica aiuta il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere la propria immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. A livello relazionale ascoltare e fare musica in famiglia, giocando con la voce, con gli oggetti quotidiani che producono suoni, cantare filastrocche e inventarne di nuove rafforza il legame affettivo tra adulto e bambino ed è fonte di benessere.

ATS di Brescia da anni è impegnata, in sinergia con Consultori e Biblioteche, a promuovere la lettura fin dai primi mesi attraverso le azioni previste dal protocollo d’intesa che Regione Lombardia ha siglato con il Centro per la Salute del Bambino e il Comitato Italiano per l’Unicef, al fine di sostenere la promozione delle competenze genitoriali tramite la diffusione del programma “Nati per leggere” e il progetto “Promozione dell’allattamento”.

 

Obiettivo

Diffondere sempre più la lettura precoce e l’ascolto della musica in famiglia.

 

Destinatari

Genitori, nonni e altre figure accudenti di bambine/i di età 0-3 anni.

 

Cosa prevede l’iniziativa

Il progetto prevede l’attivazione, da parte dei partner di progetto, di iniziative diversificate volte a far conoscere e a far sperimentare la lettura e l’ascolto della musica in famiglia (incontri nei Consultori all’interno dei gruppi di sostegno alla genitorialità, dei percorsi di accompagnamento alla nascita per coppia, incontri in biblioteca, laboratori di lettura, etc.).

 

Partner di progetto

Consultori delle ASST, Consultori privati accreditati, Rete Provinciale Biblioteche Bresciane, operatori comunali, Pediatri di Libera Scelta che operano a vario titolo con la prima infanzia (educatori di nidi, dei tempi famiglia, bibliotecari e insegnanti di scuola d’infanzia).

 

Il ruolo dell’ATS di Brescia

ATS Brescia garantisce la formazione del personale sanitario, dei bibliotecari, degli insegnanti e degli educatori impegnati nella promozione della lettura e della musica in famiglia.

 

Materiale di approfondimento

Per maggiori informazioni sul progetto “Nati per leggere” visita il sito dedicato nati per leggere

Per maggiori informazioni sul progetto “Nati per la musica” visita il sito dedicato nati per la musica