Disabilità grave e condizioni di non autosufficienti - Misura B2

Obiettivo della Misura

È una Misura economica riservata alle persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza e si concretizza in interventi di sostegno per garantire la piena permanenza della persona fragile al proprio domicilio e nel proprio contesto di vita.

Destinatari

Persone anziane non autosufficienti e disabili gravi residenti in Lombardia in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • di qualsiasi età, al domicilio, che evidenziano gravi limitazioni della capacità funzionale che compromettono significativamente la loro autosufficienza e autonomia personale nelle attività della vita quotidiana, di relazione e sociale;
  • in condizione di gravità così come accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Legge 104/1992 ovvero beneficiarie dell’indennità di accompagnamento, di cui alla legge n. 18/1980 e successive modifiche/integrazioni con L. 508/1988;
  • con i seguenti valori massimi ISEE di riferimento: sociosanitario fino a un massimo di € 25.000,00 e ISEE ordinario in caso di minori fino a un massimo di € 40.000,00.

Tipologia e caratteristiche del contributo

La Misura prevede un Buono sociale, erogato da Comune di residenza/Ufficio di Piano, così articolato:

  • Buono sociale mensile, erogabile fino ad un importo massimo di € 400,00, finalizzato a compensare le prestazioni di assistenza assicurate dal caregiver familiare. In caso di personale d’assistenza regolarmente impiegato il buono di cui sopra può essere integrato con:
  • Buono sociale mensile, erogabile per un importo massimo € 400,00. In assenza del caregiver familiare:
  • Buono sociale mensile, fino ad un importo massimo € 800,00 finalizzato a sostenere, a titolo di rimborso, le spese del personale di assistenza regolarmente impiegato. Voucher sociali volti a sostenere la vita di relazione di minori con disabilità, con appositi progetti di natura educativa/socializzante che favoriscano il loro benessere psicofisico.
  • Bonus sociale mensile per sostenere progetti di vita indipendente con l’ausilio di un assistente personale fino a massimo di € 800,00.

La misura è erogata dagli Ambiti territoriali, previa valutazione e predisposizione del progetto individuale. Per bisogni sociosanitari la valutazione è effettuata dagli Ambiti in raccordo con l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) competente.

Modalità di accesso

I Cittadini interessati alla Misura B2 devono rivolgersi al proprio Comune di residenza/Ufficio di Piano durante il periodo in cui è attivo il bando.

Informazioni e contatti

ATSBrescia

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)