Disagio adolescenti

Obiettivo della misura

Rispondere alle difficoltà e alle problematiche di disagio sociale di giovani e adolescenti e delle loro famiglie.

 

Destinatari

Famiglie con adolescenti o giovani adulti, tra i 13 e i 25 anni, residenti in Lombardia, che si trovano in condizioni di difficoltà, quali ad esempio:

  • DISAGIO PSICOLOGICO ED EVOLUTIVO (relazioni familiari problematiche, eventi di vita stressanti, disturbi alimentari, devianza e coinvolgimento in gruppi a rischio);
  • ISOLAMENTO SOCIALE (scarsa capacità di adattamento, presenza di problemi psicologici e comportamentali, ritirati sociali, vittime di bullismo/cyber bullismo);
  • ABBANDONO SCOLASTICO (fallimenti scolastici/formativi);
  • DIPENDENZA O ABUSO (alcool, droghe, gioco);
  • COMPORTAMENTI ANTISOCIALI, DELINQUENZIALI, DISTRUTTIVI o con risvolti PENALI per reati come risse o detenzione illegale di stupefacenti.

Tipologia e caratteristiche del contributo

A seguito di una valutazione multidisciplinare, viene erogato un voucher finalizzato alla realizzazione di percorsi di aiuto, quali, per esempio:

  • Interventi educativi o psicologici individuali;
  • Interventi di sostegno ai componenti della famiglia mediante supporti di tipo educativo e/o psicologico;
  • Accompagnamento dell’adolescente/giovane nell’accesso alla rete dei servizi per l’attivazione di percorsi formativi e/o lavorativi;
  • Interventi di supporto a carattere psico/socio/educativo in presenza di fattori di vulnerabilità o manifeste problematiche connesse all’uso/abuso di sostanze.

 

Modalità di accesso

 

Per accedere alla misura è necessario rivolgersi ad uno dei seguenti Enti:

  • Servizio di Neuropsichiatria della propria ASST;
  • Servizio Sociale del Comune di residenza;
  • Cooperative, Associazioni, Enti di volontariato/Onlus iscritte ai registri regionali o nazionali o ad analoghi elenchi regionali/nazionali;
  • Consultori Pubblici o Consultori Privati accreditati;
  • Enti religiosi con le quali lo Stato ha stipulato patti accordi o intese es. Parrocchie, Oratori.

L’Ente prescelto provvederà ad inoltrare ad ATS Brescia la domanda compilata dal giovane o dall’adolescente e dalla sua famiglia con allegato il progetto di intervento.

Il contributo verrà attivato solo previa validazione di Regione Lombardia.

 

Informazioni e contatti

ATSBrescia  RegioneLombardia

 

 

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)