Alimentazione

BUONA PRASSI «MENSA AZIENDALE»

L’attivazione di questa buona prassi prevede, tra le altre azioni, la messa a disposizione di pane a ridotto contenuto di sale, frutta e verdura non sostituibile con altri dessert, sale iodato.


OFFERTA ESCLUSIVA DI PANE CON RIDOTTO CONTENUTO DI SALE


Un consumo eccessivo di sale determina un aumento della pressione arteriosa che, a sua volta, induce il rischio di insorgenza di gravi malattie, come l’infarto e l’ictus, l’osteoporosi, il cancro allo stomaco e alcune patologie renali.

Nel corso degli ultimi anni la consapevolezza in merito ai danni causati dall’abuso di sale è certamente aumentata e sono molte le persone che stanno modificando il proprio stile alimentare e adottando abitudini alimentari più salutari. Purtroppo però il consumo di sale di un italiano adulto è più vicino a 9 grammi e oltre che non ai 5 grammi (al massimo!) raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Anche se la consapevolezza dell’importanza di ridurre la quantità di sale a tavola e di cucinare utilizzandone meno possibile è ormai diffusa, gran parte dell’eccesso di sale viene assunto tramite prodotti alimentari già pronti. Tra questi figurano il pane e i prodotti da forno.

Cliccando su questo link è possibile vedere l’elenco dei panificatori ubicati sul territorio di ATS Brescia che producono pane a ridotto contenuto di sale (elenco già caricato nel progetto “Con meno sale nel pane….)

 

FRUTTA E VERDURA NON SOSTITUIBILE CON ALTRI DESSERT


Il consumo di frutta e verdura costituisce un importante fattore di protezione nei confronti di sovrappeso e malattie cronico-degenerative, con particolare riguardo per le malattie cardiovascolari, il diabete di tipo 2 e i tumori. Inoltre un’elevata assunzione di frutta e verdura permette di ridurre la densità energetica della dieta, sia perché il loro tenore in grassi e il loro apporto calorico complessivo sono limitati sia perché il loro potere saziante è particolarmente elevato.

Non basta però il solo aumento del consumo di frutta e verdura per limitare le calorie ingerite; è importante anche un contemporaneo impegno nel contenimento di grassi e zuccheri.

Si allegano le Linee Guida per una sana alimentazione del Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione.

 

UTILIZZO ESCLUSIVO DI SALE IODATO


L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha proposto il consumo di sale iodato per dare una risposta alle patologie umane che possono insorgere in dipendenza di una carenza di iodio nell’organismo. Il sale iodato è importante per un corretto sviluppo fisico e mentale nel bambino, è un regolatore delle funzioni della ghiandola tiroidea e preserva, quindi, la salute delle unghie, dei denti e della pelle, la prontezza dei processi mentali, la regolazione dei processi legati al metabolismo basale, gestisce la produzione di energia dell’organismo dell’uomo. Livelli scarsi di iodio possono provocare il ritardo mentale e il cretinismo nei bambini e far insorgere il gozzo e l’ipotiroidismo negli adulti.

 

DISPONIBILITA’ DI PANE INTEGRALE


I cereali integrali contengono, tutte le parti del chicco, anche la parte più esterna ricca in fibre alimentari, vitamine, minerali e grassi insaturi, composti importanti per la nostra salute.

Se almeno la metà dei cerali che assumiamo è integrale garantiamo l’apporto giornaliero di fibra alimentare. Quest’ultima ha importanti effetti benefici, quali: controllo del peso corporeo, aumentando il senso di sazietà, prevenzione di malattie cronico degenerative, modulazione della glicemia e miglioramento del benessere gastrointestinale.

 

UN ESEMPIO DI BUONA PRATICA: LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA MENSA, L’INFORMAZIONE AI DIPENDENTI E L’INIZIATIVA CODICE COLORE DEL GRUPPO FERALPI

 

BUONA PRASSI «DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ALIMENTI»

La distribuzione automatica di alimenti risulta uno strumento privilegiato per la realizzazione di interventi finalizzati alla promozione di una dieta sana e alla prevenzione dell’obesità in quanto in grado di orientare i consumi e di raggiungere quotidianamente un elevato numero di persone nei luoghi di aggregazione.

La necessità di investire sullo sviluppo di linee di indirizzo per i capitolati d’appalto per la distribuzione automatica come intervento di prevenzione dell’obesità e di promozione della salute è presente nei documenti nazionali già dal Piano sanitario nazionale 2006-2008 e dal Piano nazionale della prevenzione 2005-2007 e i relativi piani regionali che indicavano il miglioramento della qualità e della tipologia dei prodotti presenti nei distributori automatici.

Per aiutare nella scelta di quali alimenti inserire nei distributori automatici di alimenti l’allora ASL di Brescia ha predisposto delle Linee di indirizzo per i capitolati d’appalto della distribuzione automatica di prodotti alimentari.

 

BUONA PRASSI «ATTIVITA’ DEL MEDICO COMPETENTE»

I dati sulla prevalenza di malattie degenerative come quelle cardiovascolari e oncologiche mettono in risalto il ruolo protettivo svolto dall’adozione, nei propri comportamenti di vita, di abitudini salutari, la cui diffusione è influenzata da una corretta informazione e dal diffondersi di una maggiore cultura della prevenzione.

Gli operatori sanitari rivestono, in quest’ottica, un ruolo determinante, perché, pur trovandosi a intervenire in contesti molto diversi tra loro, possono informare i cittadini, verificare la presenza di abitudini di vita scorrette e motivare al cambiamento.

Il Medico Competente aziendale, utilizzando il counselling motivazionale, può rivestire un ruolo centrale nella modifica di alcuni comportamenti nel momento in cui incontra i lavoratori per il rilascio dell’idoneità al lavoro.

Per supportare gli operatori nell’utilzzo del counselling, Regione Lombardia, nel 2013, ha predisposto il documento "Il counselling motivazionale breve nella promozione di stili di vita favorevoli alla salute: lo strumento e i setting opportunistici".

Inoltre, per facilitare l’individuazione dei servizi presenti sul territorio di ATS Brescia, a cui inviare il lavoratore, in caso di necessità e di accordo con lo stesso, ATS di Brescia ha predisposto un opuscolo nel quale è possibile ritrovare alcune opportunità in tema di alimentazione, attività fisica, tabagismo e comportamenti additivi.

 

UN ESEMPIO DI BUONA PRASSI IN TEMPO DI PANDEMIA: L’ESPERIENZA DI AiFOS