Cure Intermedie

Con DGR 3383 del 10/4/2015 Regione Lombardia ha istituito la rete delle Cure Intermedie, con l’obiettivo di creare una rete di strutture che svolgono funzioni di assistere gli utenti per completare l’iter di cura e meglio reinserirli nel proprio contesto di vita o accompagnarli alla risposta più appropriata al suo bisogno.

Chi sono i destinatari
Possono accedere a ricovero di Cure Intermedie utenti fragili con bisogni complessi di tipo clinico o assistenziale e sociale, che vengono inviati alle stesse Strutture direttamente da Ospedali, RSA/RSD o dal domicilio, per completare l’iter di cura e facilitarne il reinserimento a domicilio.

Non possono fruire dei ricoveri di cure intermedie utenti con:

  • patologie psichiatriche attive
  • condizioni per cui sono già previsti interventi specifici specializzati (come ad esempio le persone in stato vegetativo permanente, gli affetti da SLA, ecc.)
  • condizioni di instabilità in corso o non completamente superate
  • acuzie non risolte
  • diagnosi incomplete o in corso di definizione.

Chi eroga le Cure Intermedie
Nel territorio dell’ATS di Brescia sono presenti 4 Strutture, per un totale di 207 posti letto circa, in grado di garantire ricoveri di Cure Intermedie, sono le Ex Strutture di Riabilitazione Sociosanitaria e le RSA che hanno aderito alla precedente sperimentazione post-acuti. Di seguito l’elenco aggiornato: 

Come si accede
Alle cure intermedie è possibile accedere solo dopo un episodio acuto, inviati dal Medico della Struttura di Ricovero, della RSA/RSD o dal Medico di Medicina Generale, previa compilazione di una apposita scheda Unica d'invio e Valutazione, compilata sulla base di criteri e strumenti standardizzati.

Quanto costa
Non sono previsti costi a carico del paziente o della famiglia. 

Elenco strutture cure intermedie.

Ultima modifica: 15/05/2018