Regolamento concessione Patrocinio e utilizzo del marchio

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO DELL’ATS DI BRESCIA

Il  "Regolamento per la concessione del patrocinio dell'Agenzia di Tutela della Salute di Brescia", adottato con Decreto n. 708 del 15/12/2017, descrive le modalità di richiesta e di concessione del patrocinio.
L’obiettivo è quello di salvaguardare l’immagine dell’Agenzia attraverso l’uso appropriato e regolamentato del patrocinio .

Coloro che sono interessati ad ottenere il Patrocinio dell'ATS di Brescia sono tenuti ad attenersi a quanto disposto dal Regolamento.

Il patrocinio rappresenta una forma di riconoscimento morale mediante la quale il Direttore Generale dell’ATS esprime la simbolica adesione e l’interesse dell’Agenzia per una iniziativa, che non abbia fini di lucro, avviata nel territorio di competenza, ritenuta meritevole di apprezzamento e coerente con i principi di crescita della comunità per le sue finalità culturali, scientifiche, educative, sportive, economiche, sociali e celebrative.

Il patrocinio è un riconoscimento che comporta l’obbligo di apporre su tutti gli strumenti di comunicazione e promozione relativi alla sola iniziativa patrocinata:

-      il marchio dell'ATS preceduto dalla dicitura "con il patrocinio di", rendendolo adeguatamente visibile, secondo le modalità previste dalla vigente normativa regionale e secondo le indicazioni contenute nella comunicazione di concessione.

La concessione del patrocinio non conferisce diritto, né aspettativa di continuità per altre iniziative dello stesso proponente o per la stessa che si ripeta periodicamente; pertanto deve essere formulata, ogni volta, specifica richiesta.

La concessione del patrocinio è a titolo gratuito; l’ATS non si impegna finanziariamente e non mette a disposizione per l’iniziativa servizi di supporto, salvo specifici accordi approvati dalla Direzione Generale.

MARCHIO
Il marchio tipo da utilizzare è il seguente:

Nel caso di patrocini concessi da più enti appartenenti al Sistema Regione, il marchio con il logo Regionale deve essere riportato una volta sola.

 

TIPOLOGIA DELL'INIZIATIVA

Il patrocinio dell’ATS può essere concesso alle seguenti tipologie di iniziative:

  • manifestazioni culturali, scientifiche, educative, sportive, economiche e sociali a carattere territoriale;
  • convegni, congressi, iniziative di studio, di ricerca e documentazione attinenti ad attività culturali, scientifiche, educative, sportive, economiche e sociali a carattere territoriale.

Tali iniziative devono rispettare i seguenti requisiti:

  • apportare un significativo contributo scientifico, culturale o informativo, a vantaggio della crescita e della valorizzazione della salute della comunità, dell’immagine e delle competenze dell’ATS di Brescia;
  • risultare coerenti con gli obiettivi descritti nei documenti di programmazione e con gli obiettivi di mandato e di sviluppo attribuiti dalla Regione all'Agenzia;
  • essere organizzate nel territorio dell’ATS di Brescia.

Il patrocinio non può essere concesso alle iniziative:

  • provenienti da soggetti che non rispondano alle caratteristiche descritte nell’articolo precedente;
  • che abbiano un fine lucrativo, anche indiretto, per il promotore o per un soggetto terzo. Qualora l’iniziativa preveda il versamento di una quota d’iscrizione/associativa, il soggetto richiedente dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità ai sensi del D.P.R. 445/2000 che tale contributo verrà utilizzato esclusivamente per coprire le spese per l’organizzazione dell’evento stesso e comunque l’ATS di Brescia si riserva il potere di concedere il patrocinio;
  • che costituiscano pubblicizzazione o promozione finalizzata alla vendita, anche non diretta, di opere, prodotti o servizi di qualsiasi natura;
  • di natura prettamente editoriale, quale che sia il supporto adottato, non realizzate in collaborazione con l’ATS di Brescia;
  • che siano promosse da partiti o movimenti politici, da organizzazioni, comunque denominate, che rappresentino categorie o forze sociali, nonché da ordini o collegi professionali, ad esclusivo fine di propaganda o proselitismo o per finanziamento della propria struttura organizzativa.
Ultima modifica: 10/01/2018