Articolazione degli Uffici

IL MODELLO ORGANIZZATIVO

Il modello organizzativo è l’insieme coordinato delle funzioni e delle responsabilità degli assetti dell’Agenzia.

E’ funzionale al governo dell’Agenzia, alla realizzazione della mission, al miglioramento continuo dei processi di lavoro. Attraverso tale modello, si dà attuazione alla distinzione tra le funzioni di governo e controllo - in capo al Direttore Generale, coadiuvato dalla Direzione Strategica - e le funzioni di gestione, proprie della dirigenza.

I livelli di responsabilità della dirigenza differiscono tra loro, in coerenza con gli indirizzi regionali, in base al grado ed all’intensità dei seguenti fattori: - strategicità rispetto alla mission dell’Agenzia; - grado di complessità e la specializzazione delle materie trattate; - responsabilità gestionale; - sistema di relazioni e di servizi sul territorio; - dotazione di personale; - gestione di strumentazione tecnica; - la trasversalità delle funzioni; - gestione di sezioni specialistiche interne alla Struttura Complessa.
In adesione al principio di distinzione delle funzioni sopra richiamato, ATS di Brescia, si articola nelle seguenti strutture organizzative:

  • Dipartimenti Gestionali: strutture organizzative, caratterizzate dall’uso integrato delle risorse e dall’attribuzione di un budget unico, costituite da una pluralità di articolazioni raggruppate in base all’affinità ed alla connessione funzionale, al fine di razionalizzare i rapporti tra le stesse in termini di efficienza, efficacia ed economicità. A loro volta, si articolano in:
    - Strutture complesse (UOC); 
    - Strutture semplici (UOS);
    - Strutture semplici a valenza dipartimentale (UOSD).
    Svolgono, attraverso tali articolazioni, funzioni di programmazione, di definizione di linee guida e protocolli operativi per assicurare l’omogeneità e la qualità dei servizi erogati.
  • Dipartimenti interaziendali funzionali per disciplina: strutture organizzative caratterizzate dall’aggregazione di unità o servizi appartenenti ad Enti diversi, volti alla gestione integrata di attività assistenziali ed al ruolo di indirizzo e di governo culturale e tecnico di alcuni settori sanitari e amministrativi.
  • Staff delle Direzioni, Strutture complesse o semplici: svolgono attività di rilevanza strategica o ad alta necessità di integrazione, funzioni trasversali a supporto dell’attività di governo, programmazione.

In Agenzia sono riconosciute Funzioni ed Uffici valorizzando specifiche competenze professionali e di coordinamento.

I DIPARTIMENTI GESTIONALI

Il Dipartimento, quale modello ordinario di gestione operativa di tutte le attività dell’Agenzia, è costituito da una pluralità di strutture, complesse e semplici, anche a valenza dipartimentale, funzioni ed uffici, di particolare specificità che, per omogeneità, affinità e complementarietà richiedono una programmazione ed un coordinamento unitario, con risultati misurabili in termini di efficienza ed efficacia ed hanno finalità comuni, quali assicurare la buona gestione delle risorse intese in senso ampio e dare concreta attuazione alle politiche di governo clinico.

Compiti e Attività dei Dipartimenti

In particolare, i Dipartimenti garantiscono:

  • individuazione degli obiettivi prioritari da perseguire tra i quali, quelli relativi alla integrazione con altre strutture e quelli relativi alla “presa in carico” delle persone croniche e fragili;
  • individuazione degli indicatori utili per la valutazione e la verifica dell'appropriatezza e dell'efficacia delle prestazioni e delle modalità di presa in carico delle persone croniche e fragili;
  • valutazione e verifica della qualità dell'assistenza fornita e delle prestazioni erogate dai diversi attori del sistema;
  • organizzazione dell'attività libero professionale;
  • partecipazione alla valutazione dei bisogni di formazione del personale, alla progettazione degli interventi formativi ed eventualmente alla loro gestione, organizzando la didattica;
  • applicazione dei sistemi integrati di gestione tramite l'utilizzo delle tecnologie informatiche;
  • promozione di nuove attività o nuovi modelli operativi nel settore di competenza;
  • collaborazione e interazione tecnica con i funzionari regionali di riferimento.

Organi

Sono organi del Dipartimento il Direttore di Dipartimento e il Comitato di Dipartimento.

Il Direttore del Dipartimento svolge funzioni di programmazione e controllo del budget, di organizzazione e gestione delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie per garantire il conseguimento degli obiettivi assegnati. Promuove le attività del Dipartimento, coordina le attività delle strutture di riferimento di concerto con i relativi responsabili, perseguendo la massima integrazione possibile tra le diverse strutture organizzative, l'ottimizzazione dell'organizzazione, l'uniforme applicazione di procedure comuni ed il raggiungimento degli obiettivi assegnati al Dipartimento.
Contribuisce fattivamente alla stesura dei documenti di pianificazione e programmazione dell’Agenzia e dei Piani annuali di specifica competenza.
Promuove lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze dei propri operatori.

Il Comitato di Dipartimento presieduto dal Direttore del Dipartimento è un organismo collegiale consultivo con funzioni di indirizzo e verifica ed è composto dai responsabili delle Strutture Complesse, Semplici Dipartimentali, dal referente delle professioni sanitarie, dal referente amministrativo del Dipartimento e da membri elettivi nel numero determinato dal Regolamento. Il Comitato può essere allargato anche a dirigenti e responsabili sanitari e tecnici per gli argomenti di loro competenza.

Svolge funzioni, consultive e di proposta in ordine a: - formulazione del piano delle attività e dell’impiego delle risorse e degli spazi assegnati; - monitoraggio e verifica delle attività; - processo di negoziazione del budget; - adeguamento tecnologico e miglior utilizzo delle risorse comuni.

Articolazione

I Dipartimenti sono articolati in strutture complesse e semplici, anche a valenza dipartimentale.

L’Agenzia della Tutela della Salute si articola in sei Dipartimenti Gestionali, di cui si riportano, gli ambiti di competenza e le articolazioni di afferenza gerarchica, nonché una sintetica descrizione delle funzioni.

DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE FUNZIONALE I.C.T. (INFORMATION & COMMUNICATION TECHNOLOGY) E TECNOLOGIE BIOMEDICALI

In accordo con ASST della Franciacorta è istituito il Dipartimento Interaziendale Funzionale I.C.T. (Information & Communication Technology) e Tecnologie Biomedicali a cui fanno capo la struttura complessa Servizio I.C.T. (Information and Communication Technology) per l’Agenzia (Ente capofila) e la struttura semplice a valenza dipartimentale Servizio Ingegneria Clinica per l’ASST della Franciacorta (Ente associato), al fine di promuovere un’effettiva coesione e raccordo nelle strategie di sviluppo e implementazione nel comune ambito territoriale.
Le funzioni, all'interno del Dipartimento, per gli aspetti informatici e delle telecomunicazioni, sono deputate a garantire il corretto funzionamento delle reti e dei sistemi, delle procedure informatiche e dei sistemi informativi dei due Enti.

Ultima modifica: 14/02/2018